mercoledì 29 febbraio 2012

RISOTTO CON LE CASTAGNE


Maaaa.....un bel risottino con gli avanzi? Scattato con il cellulare? Sotto la luce del lampadario? E pure di freta perchè non si freddi troppo.
Bello no...proprio no...ma buono sììììì! Tantissimo!
Avevo avanzato delle castagne bollite, e mi giravano in frigo già da due giorni. Stessa sorte per un pezzettino di toma bella grassa, un tocchetto di stracchino e del parmigiano.Poi mi restava ancora un fondo di pacchetto di Vialone nano del Polesine(che ho scoperto piacermi assai di più del Carnaroli), e così IDEONA! Sai che roba...diciamo che ho salvato una cena, una di quelle sere in cui sei stravolta dalla giornata di lacoro trascorsa con la testa ficcata dentro al pc, dentro ad un programma che non funziona e che ti fa arrabiare, con gli occhi che si incrociano tra numeri....tanti numeri, e lettere.
Ecco insomma, per farla breve ho messo insieme tutto e ci ho fatto un risottino squisito e molto, molto confortante.
Ingredienti per due persone:
1 scalogno
una noce di burro
panna di soya (mezzo bicchiere)
brodo vegetale (sedano, carota e cipolla)
150gr di riso Vialone nano
mezzo bicchiere di vino bianco
6 castagne bollite
un pezzo di toma
un pezzo di stracchino
sale e pepe qb
parmigiano gratugiato qb

Tritare lo scalogno finemente, metterlo in una casseruola con la noce di burro e far dorare. Aggiungere quindi il riso, farlo tostare per bene per circa 3 minuti, aggiungere quindii l vino bianco e far evaporare completamente.
Aggiungere un mestolo di brodo vegetale (che avrete preparato con acqua, una cipolla, un gambo di sedano, una carota e una manciatina di sale grosso), e portare a cottura il riso aggiungendo poco alla volta il brodo.
A metà cottura aggiungere le castagne e verso la fine lo stracchino e la toma a pezzettini.
Mantecare con la panna do soya e il parmigiano.

12 commenti:

  1. Mamma che risottino...e guarda la mantecatura!!! Ho l'acquolina...e chi ci arriva ad ora di pranzo? La colpa è tua!!!!! :DDDDD

    RispondiElimina
  2. Lo conosco lo conosco il risotto con le castagne ed hai ragione tu: è troppo buonooooooo. Anche tu hai la tua scorta di castagne in congelatore? Mi sono rimasti un paio di pacchettini e poi c'est fini!
    Un bacione, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ebbene sì!!!! adoro le castagne e una piccola scorta fa sempre comodo :-)))

      Elimina
  3. Non l'ho mai provato con le castagne,chissà che bontà!Ciao

    RispondiElimina
  4. ahhhh questo non lo perdo! buonissimo, soprattutto perchè dentro, non ci sono finiti i numeri e le lettere, ma solo il meglio del meglio ;)
    Io ho preso le castagne secche per paura di restarne senza, le amo troppo.. e anch'io il vialone lo preferisco al carnaroli, sai?

    baci!

    RispondiElimina
  5. BUONOOOOO COMPLIMENTI!!!


    http://petitecuilliere.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. Avrai fatto anche tutto di fretta e con gli avanzi ma ti e' venuto fuori un signor risotti! Baci

    RispondiElimina
  7. Evviva gli avanzi, se sono così!!

    RispondiElimina
  8. Buonissimo risotto, da prendere in volo l'idea di prepararlo con le castagne che personalmente l'adoro! Piacere di conoscerti, mi sono unita ai tuoi lettori e quando hai tempo passa da me, sei sempre benvenuta, grazie! Buona serata, ciao!

    RispondiElimina
  9. ...e se avviassimo un baratto tipo toma contro pecorino? le castagne bollite si trovano ormai anche qui, in busta, nei supermercati e, per me, hanno lo stesso esotismo delle alghe giapponesi...ho imparato a farci la zuppa di funghi, ci farò anche il risotto se torna uno scampolo d'inverno. Brava Sally

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sìsì avviamo!!!!!!
      ma riusciamo a vederci? :))

      Elimina