domenica 10 agosto 2014

LA MIA CAPONATA DI MELANZANE

Quest'anno l'orto di mio papà ha dato pochi risultati a causa del brutto tempo. I pomodori non si sono quasi visti, ma le melanzane...quelle hanno prodotto tantissimo!
Quindi, complice l'orto e il cattivo tempo, ho trovato sempre qualche momento da dedicare alla preparazione di piatti a base di melanzane.
Ho deciso di pubblicare questa caponata perché, secondo me, è davvero squisita!

Ecco gli ingredienti:
3 melanzane (lunghe)
2 pomodori
1 cucchiaiata di pinoli
2 cucchiate di capperi sotto sale
3 gambi di sedano bianco
1 cucchiaio abbondante di olive taggiasche denocciolate sott'olio
1 cipolla di Tropea
Basilico in quantità
Mezzo cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di aceto di mele
Olio extravergine di oliva qb
Olio di semi di girasole per friggere

Procedimento:
Tagliare le melanzane a cubetti e metterle in uno scolapasta con del sale. Lasciarle perdere l'acqua per circa 30 minuti.
Nel frattempo mettere in acqua i capperi, tritare la cipolla e pulire e tagliare il sedano.
In una padella mettere un filo di olio extravergine di oliva, aggiungere la cipolla e il sedano e scaldare a fiamma bassa. Aggiungere quindi i pomodori e far cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti.
In un padellino antiaderente cuocere per pochissimi minuti, senza alcun condimento, i pinoli: non appena assumeranno un colore leggermente brunito, toglierli dal fuoco e metterli da parte.
Sciacquare le melanzane per togliere il sale, asciugarle e friggerle in abbondante olio (di semi di girasole) bollente.
Scolarle su un foglio di carta assorbente, quindi trasferirle nella padella con il sedano, la cipolla e il  pomodoro.
Aggiungere i pinoli, i capperi, regolare di sale e aggiungere lo zucchero. Quindi sfumare con l'aceto, lasciare evaporare completamente per circa 5 minuti, quindi cospargere con abbondante basilico.

Buone vacanze a tutti!

domenica 3 agosto 2014

LA CROSTATA DI PESCHE








Il meteo di questa estate anomala fa sì che anche ad agosto io abbia voglia di accendere il forno.
Pioggia, temperature quasi autunnali e un po' di tempo in più sono il giusto mix per riuscire a mettere le mani in pasta, fare qualche foto e... pubblicare qualche cosa su questo blog ormai trascurato.

Ingredienti
per la pasta:
200 g farina 00
50 gr farina integrale
125gr burro freddo a pezzetti
125 gr zucchero semolato
2 tuorli
1 cucchiaio di lievito per dolci


per il ripieno:
3 pesche
mezzo vasetto di marmellata di pesche (della mia mamma)

Per prima cosa preparo la frolla inserendo nel Bimby (ma va benissimo qualsiasi mixer) alla massima velocità farina e burro. Aggiungo poi lo zucchero, il lievito e i due tuorli.
Aziono ancora il Bimby alla massima velocità finchè gli ingredienti risulteranno ben amalgamati.
Quindi formo una palla, la avvolgo in pellicola trasparente e la ripongo in frigo per circa mezz'ora.

Nel frattempo lavo le pesche e le taglio a fettine. Prendo la marmellata, la metto in un pentolino e aggiungo un po' di acqua per renderla un po' più fluida. Metto il pentolino sul fuoco e, mescolando con un cucchiaio, ottengo un composto fluido (quindi più semplice da disporre sulla crostata).

Trascorsa la mezz'ora riprendo la mia palla di frolla e la stendo, con l'aiuto di un mattarello, su un foglio di carta forno a uno spessore di circa 3-4 mm.
La adagio in uno stampo di 26cm di diametro e formo un bordo di circa 1 cm di altezza.
Sistemo le pesche a raggiera sulla pasta, distribuisco sopra la marmellata di pesche ed inforno a 170° per 40 minuti circa.


domenica 30 marzo 2014

IL PAN BRIOSCHE





Avevo voglia di preparare un buon pan BRIOSCHE da tempo, e ieri ho finalmente trovato la ricetta perfetta, quella di Luca Montersino, manco a dirlo ;-)
Poi ieri é stata una di quelle giornate infinitamente lunghe trascorse in casa, ad occuparmi delle mie amate faccende domestiche, perciò ho avuto tutto il tempo di preparare l'impasto e di lasciarlo riposare a lungo.
Ecco gli ingredienti:

Farina 00   500gr

Latte intero   

Lievito di birra  15gr

Zucchero semolato  70gr

Uova  180gr (sono circa 3 uova grandi)

Burro  180gr

Miele  15gr

Vaniglia   mezza bacca

Scorza di limone grattugiata  2gr

Sale un pizzico 

Tempo di preparazione: 1 ora + 6 di lievitazione

Preparazione:

Versate all’interno di una ciotola (io ho usato il kitchen aid) la farina, il lievito di birra sciolto nel latte, le uova, il miele e lo zucchero, quindi  amalgamare bene gli ingredienti finché non si ottiene un composto liscio ed omogeneo. Aggiungete quindi la scorza del limone grattugiata e i semini della bacca di vaniglia e continuate ad impastare. Aggiungete poi il burro a temperatura ambiente e il pizzico di sale. 

A questo punto avrete ottenuto un impasto liscio ed elastico, che lascerete lievitare a temperatura ambiente, per circa un'ora, ricoperto di pellicola trasparente e poi avvolto in un asciugamano o in un canivaccio da cucina. 

Trascorsa l'ora di lievitazione, riprendete l'impasto, lavoratelo nuovamente poi formate una palla, avvolgetela nuovamente con pellicola trasparente e ponete in frigo per circa un paio di ore. Dopo le due ore, dividete l’impasto in due palline, che farete riposare e lievitare fino al raddoppio. Riponete l’imposto all’interno di due stampi da plumcake precedentemente foderati con la carta forno, quindi mettete a cuocere a 180° per una ventina di minuti circa. 

Il risultato é perfetto! Credo sia il modo ideale per inaugurare la colazione in giardino!

Buona giornata!





martedì 18 febbraio 2014

FROLLINI ALLA MARMELLATA




Sono stata assente per un bel po' di tempo, ma ritorno con una ricetta dolcissima :-)
Questi frollini sono deliziosi, ottimi da preparare in questi giorni di freddo, ma con le giornate che si allungano sempre di più.

Ingredienti per circa 20/25 frollini:
Ingredienti per circa 20/25  biscotti
  • 250 g di farina 00
  • 150 g  di burro
  • 2 tuorli piccoli
  • 800 g di zucchero
  • marmellata di fruti di bosco
Procedimento:
In una ciotola lavorare il burro a temperatura ambiente  con lo zucchero. Aggiungere quindi la  la farina setacciata , i tuorli e  impastare il composto finchè non diventa liscio ed omogeneo. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciarla riposare in frigo per circa 1 ora.
Trascorso questo tempo, prendere l'impasto,  stenderlo su un piano infarinato con il mattarello e ricavare i biscotti con l'utilizzo di apposite formine. 
La base del biscotto sarà cilindrica, e il coperchio dovrà essere forato al centro.
Sulla base del biscotto distribuire un cucchiaino di marmellata, chiudere con il coperchio e porre i frollini su una teglia rivestita di carta forno. 
Infornare per 20 minuti a 180°. Sentirete che profumo si diffonderà in tutta la cucina!


lunedì 18 novembre 2013

BLINIS CON SALMONE E CREME FRAICHE

Era da un po' di tempo che cercavo la Creme Fraiche francese, ma niente da fare. In Italia pareva fosse impossibile trovarla. Fino a tre giorni fa :-)
La vedo al banco del supermercato e, senza nemmeno pensarci un secondo, la metto nel carrello e arrivo a casa tutta soddisfatta.
Poi penso: va bene, ecco la creme fraiche...e ora che ci faccio?
E così mi viene subito in mente una ricetta che avevo visto tempo fa su Vanity Fair!
Cerco...ed eccola! :-)
(io ho dimezzato le dosi)

Ingredienti per i blinis:
1/2 cucchiaio di zucchero
150 ml di latte caldo
1 cucchiaino di lievito naturale in polvere
70 g di farina di grano saraceno
30 g di farina
un pizzico di sale
1 uovo
1 cucchiaino di burro fuso,

per servire
100 ml di crème fraîche
250 g di salmone affumicato
erba cipollina



In una ciotolina mescola un cucchiaino di zucchero al latte caldo, unisici il lievito a pioggia e sbatti con una forchetta fino a farlo sciogliere completamente.

Setaccia le farine, lo zucchero rimasto e il sale in una ciotola capiente e crea una fontana al centro.

Sbatti i tuorli nel composto di lievito e poi versa il tutto al centro degli ingredienti asciutti: sbatti fino ad amalgamare.
Copri e metti da parte in un luogo caldo da 45 minuti a un'ora finché l'impasto raddoppia.
Mescola la pastella un paio di volte per eliminare l'aria, poi copri e fai riposare per altri 20-30 minuti.

Unisci il burro fuso alla pastella. In una ciotola pulita monta gli albumi e poi incorporali delicatamente alla pastella con un cucchiaio di metallo, senza mescolare troppo.
Scalda una padella antiaderente grande a fuoco medio e spennellane il fondo con il burro fuso.
Lascia cadere la pastella nella padella a cucchiai o cucchiaini, a seconda della grandezza che preferisci. Cuoci per circa 1 minuto fino a quando sulla superficie dei blinis si formeranno delle bollicine.
Rigira i blinis e cuocili per altri 30 secondi, finché risultano dorati. Servili con la crème fraîche e con il salmone e con pezzetti di erba cipollina.

Buon inizio settimana!

lunedì 4 novembre 2013

... E L'APERITIVO CHE ARRIVA DALL'AUSTRALIA





Chi l'avrebbe mai detto che un aperitivo così avrebbe suscitato tanto entusiasmo?
L'idea è semplice, quasi banale e pare persino strano non averci mai pensato prima!
Qualche tempo fa parlavo con una mia collega, a proposito di ricette. Sua mamma, che vive in Australia, è un'ottima cuoca e, tra una ricetta e l'altra, la collega mi parla di questi durelli di pollo che ad ogni aperitivo sua mamma prepara con un successo strepitoso!
Così mi metto in testa di farli (e quando io mi metto in testa una cosa, prima o poi-meglio prima- la DEVO fare!), e alla prima occasione compro dal macellaio i famosi durelli di pollo (che altro non sono che una parte dello stomaco dell'animale).

Prepararli è semplicissimo, ecco la ricetta per 6 persone:

400 gr di durelli di pollo
1 bicchiere di vino bianco secco
un cucchiaio di olio di oliva
sale, pepe e timo qb

Ho sciacquato i durelli, li ho asciugati e li ho saltati velocemente in una larga padella antiaderente con un chucchiaio di olio.
Dopo circa 3 minuti di fiamma viva, ho abbassato, coperto e fatto cuocere a fuoco lento per circa 1 ora/1 ora e 15 minuti (durante la cottura il vapore che si genera dovrebbe esserer sufficiente a non far bruciare nulla, ma se vedete che asciuga troppo potete aggiungere qualche goccio di acqua).
Terminata la cottura, ho tolto il coperchio, alzato la fiamm, salato e sfumato con il vino bianco.
Una volta che il vino è evaporato, ho cosparso con abbondante timo e una generosissima spolverata di pepe nero macinato al momento.

Ecco fatto.
Successo garantito!


lunedì 14 ottobre 2013

L'INSALATA DI PASSAGGIO



Ormai fa freddo, la mattina ci sono 6 gradi e continua a piovere.
Le belle insalate estive sono solo più un ricordo, come il caldo, il cielo blu...però, rinunciare totalmente alle insalatone è troppo difficile, allora  ecco una ricettina veloce, appetitosa e leggera, un'insalata di passaggio dal caldo estivo al fresco autunno, ricco di colori meravigoliosi.
Per preparare  questa insalata occorre del pane raffermo, un bel pezzo di formaggio Emmenthal, una mela e dell'insalatina mista, oltre a dell'olio extravergine di oliva, sale e pepe.
Si  taglia semplicemente il pane a cubetti e si fa saltare in una padella antiaderente con un filo di olio e un pizzico di sale. Quando il pane è tostato e croccantino lo si toglie e si lascia raffreddare.
Si taglia poi a cubetti il formaggio e la mela.
A questo punto l'insalata è pronta! Basterà solamente unire tutti gli ingredienti e condire con olio, aceto balsamico, sale e una macinata di pepe nero.


Fotografia: cipensoio