lunedì 29 agosto 2011

CONDIVISIONE O POCA CREDIBILITA'?







Beh in effetti se qualcuno ti dice "ciao ciao, ci rivediamo a metà settembre" poi torna a farsi vivo con altri post, può sembrare davvero poco credibile. Però se questo tale, o questa tale, è mosso dalla smania di condividere beh ecco...si può anche chiudere un occhio no? E' ciò che è accaduto a me di fronte ad un sacco di more raccolte durante una passeggiata nei boschi.

Non ho potuto resistere e così ho fatto fotografare dalla mia dolce metà i rovi, le more e due dolci preparati con questi succosi frutti neri.

Penserete che sono una rompi scatole, ma se è vero che (lui) non può più vivere senza I phone, allora mi può anche fare il favore di fare qualche scattino ;-)



Con una buona quantità di more ho preparato una torta e un dolce al cucchiaio.

La ricetta della torta la trovate qui, con farina di farro e zucchero di canna integrale. Io ho sostituito le fragole con le more e vi assicuro che il risultato è eccezionale!








Poi, con ciò che mi rimaneva dei miei frutti, ho preparao il dolce al cucchiaio mescolando 125 gr di yogurt alle more (va bene anche quello ai mirtilli), 250 gr di panna fresca aappena montata e un cucchiaino di miele. Ho emulsionato il tutto, messo in 4 bicchierini e finito con una bella manciata di more.


Alla prossima!


10 commenti:

  1. E se ci regali le more : condividi quando vuoi salamandrina mia !!

    RispondiElimina
  2. Vabbè, con queste robine buone sei perdonata! Che farina potrei usare al posto del farro che per me è velenoso? Il grano saraceno, dovrebbe andare...sìsì! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Ciao tesoro, che belle queste foto... buonissima ricetta, beata te che trovi i rovi con queste belle more, bacio

    RispondiElimina
  4. Hai fatto bene a fare un'apparizione prima ^_^ la cosa "insopportabile" ;) è che mi tocca guardare senza assaggiare!

    RispondiElimina
  5. PS: facciamo così congelami qualche mora per l'incontro del 15 Ottobre ;))) ti aspetto nè!

    RispondiElimina
  6. cara Cinzia, che invidia le tue more e che belle ricette! Anche io come sonia..solo guardare! un bacione...

    RispondiElimina
  7. condivisione: magica parola, per piatti molto buoni e di certo con una marcia in più, quella di esser frutto della tua raccolta personale
    bacione!!

    RispondiElimina
  8. Le more selvatiche sono di una bontà unica...devo dire che le hai utilizzate al meglio!!!Un bacione grande e...ti aspetto al tuo ritorno!Smack!

    RispondiElimina
  9. Poter assaporare queste piccole meraviglie della natura direttamente dalla pianta è un'esperienza unica... che qui a Milano uno si può sognare! Buone vacanze ;)

    RispondiElimina
  10. Una meraviglia queste foto, ciao

    RispondiElimina